Cincinnati Masters 2019: Nick Kyrgios può continuare la sua rinascita?

Nick Kyrgios posa con il trofeo ATP 500 Citi Open 2019

Nick Kyrgios posa con il trofeo ATP 500 Citi Open 2019

Ci sono stati molti giocatori nello sport del tennis che erano noti per le loro buffonate in campo e sono stati criticati dai critici e dai fan di tutto il mondo. Ma se c'è un giocatore nel gruppo attuale che è apprezzato e odiato allo stesso modo dai fan ovunque giochi, deve essere Nick Kyrgios.

La partita contro Rafael Nadal nelle semifinali del torneo ATP 500 ad Acapulco, in Messico, all'inizio di quest'anno è l'esempio perfetto di ciò in cui molte persone nello stadio erano infuriate per il modo in cui Kyrgios si stava comportando, ma quella rabbia non lo ha distrutto un bit. Invece, ha cavalcato su quello e lo ha restituito verbalmente alla folla. Ma quello che avrebbe dovuto essere notato di più era il suo gioco, più di ogni altra cosa.

Sì, ha fatto commenti contro alcuni dei grandi nomi dello sport come Rafael Nadal e Novak Djokovic, cosa che ha messo contro di lui molti fan del tennis. L'australiano, in tutti i sensi, non avrebbe dovuto dire quello che il mondo ha sentito negli atti.

modi per trattare il gomito del tennista

Passando da lì, ha perso contro Rafael Nadal nel secondo turno di Wimbledon quest'anno e l'atmosfera questa volta era meno ostile di quella che era nel loro incontro precedente. Kyrgios era ancora se stesso, discutendo con l'arbitro per le lunghe pause prese da Nadal tra i punti e tanti altri problemi che stavano spuntando nella sua testa. Nonostante ciò, ha mostrato una certa maturità in alcuni momenti cruciali della partita che lo hanno fatto sembrare molto diverso dal giocatore che ogni appassionato di tennis conosceva e in qualche modo non amava.

Nonostante tutte le polemiche che lo circondano, molti appassionati di questo sport crederebbero ancora che la sua partita fosse una gioia da guardare. In effetti, è una delizia per lo spettatore vederlo giocare dei magnifici drop shot e servire sul posto ogni volta che vuole.

Con tutto il rispetto per il suo talento, nessuno si aspettava che Nick Kyrgios vincesse l'ATP 500 Citi Open a Washington di recente e anche se non c'era un favorito definito in quel torneo, Kyrgios non era sicuramente in cima alla lista dei contendenti per il titolo. Ma se c'è stato un torneo in cui Nick è semplicemente entrato in campo, ha giocato il suo gioco, ha intrattenuto il pubblico senza creare un putiferio, sarebbe sicuramente la settimana in cui ha trascorso a Washington e ha vinto un meritato titolo.

In effetti, ha sconfitto alcuni dei suoi contemporanei in rotta verso il titolo che include artisti del calibro di Stefanos Tsitsipas e Daniil Medvedev e ha dimostrato di essere il migliore dei tre, almeno per quella settimana.

Ora arriva la grande domanda: può essere considerata come la rinascita di Nick Kyrgios?

Ad essere onesti, ci sono stati molti tornei in cui Nick Kyrgios ha superato le aspettative e ha fatto credere in lui un appassionato di tennis medio e poi ha fallito completamente nel torneo immediato. Ha perso la sua partita di primo turno a Montreal subito dopo il Citi Open, dimostrando così lo stesso.

Arrivato a Cincinnati, ha giocato il suo primo turno contro il giovane italiano Lorenzo Sonego e lo ha sconfitto, 7-5, 6-4. trasudando così fiducia sulla sua strada per organizzare uno scontro al secondo turno con la russa Karen Khachanov.

Sarà il loro primo incontro in tournée e si prevede che sarà un successone in termini di qualità del tennis poiché il dritto è la loro arma più forte ed entrambi sono potenti. Se Kyrgios sconfigge Khachanov, dovrà affrontare Denis Shapovalov o Lucas Pouille nel terzo turno.

Se riuscirà a superare questo ostacolo, affronterà Novak Djokovic nei quarti di finale e anche se le possibilità che si svolga quella partita sembrano scarse, è davvero una possibilità che sarà una festa per gli estimatori di questo sport.

Tornando alla domanda, non è ancora chiaro se si tratti di una rinascita di una storia brillante da raccontare nello sport. Ma una cosa è chiara ed è che Kyrgios è disposto a migliorare poiché lui stesso ha ammesso che ci sono bambini che lo ammirano ogni volta che entra in un campo da tennis.

Ha menzionato la stessa cosa di recente dopo la sua vittoria del titolo e ci sono state reazioni lievi in ​​quanto sia la stampa che gli appassionati di tennis avevano già perso le speranze sull'australiano poiché li aveva delusi in molte occasioni prima.

In termini di maturità, questo è un discreto passo avanti per Nick e se continua così, il mondo del tennis potrebbe vedere solo il gioco dell'australiano e non le buffonate o le discussioni dentro e fuori dal campo che ha con gli altri. C'è stato sicuramente un cambiamento nel suo approccio al gioco e speriamo che questa nuova versione di Kyrgios sia ciò che il mondo del tennis vedrà negli anni a venire poiché questo Kyrgios è solo una gioia da guardare in campo.

dove guardare le colline

Questioni Popolari

La velocità è definita come la velocità di un oggetto in una data direzione. Http://www.physicsclassroom.com/class/1dkin/u1l1d.cfm In molte situazioni comuni, per trovare la velocità, usiamo l'equazione v = s / t, dove v è uguale alla velocità, s è uguale al totale ...

Kei Nishikori è stato un pioniere del tennis asiatico, per non dire altro. Il 31enne ha messo insieme una carriera illustre finora, avendo ottenuto diversi primati per i giocatori maschi asiatici.

L'ex campione del Roland Garros Michael Chang parla dell'attuale raccolto di tennisti americani.

Come ottenere un potente rovescio a due mani nel tennis. Un rovescio a due mani offre molta più potenza allo swing rispetto alla variante a una mano. Con la tecnica corretta, un giocatore può esercitarsi a massimizzare la quantità di potenza che mette ...

Anche Suzanne Lenglen ha uno stadio che porta il suo nome!.

Come fare un costume. Se stai lottando per trovare un'idea per un costume, non aver paura! In realtà è molto più facile di quanto pensi creare un costume, anche se con breve preavviso. Che sia per Halloween, una festa in maschera o semplicemente per ...